.
Annunci online

 
GERONIMO 
PENSIERI E SERVIZI
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  FORUM
forum dei militari
--------oooo0oooo--------
BLOG
http://blog.solignani.it/
worldtv.com/geronimo/
http://it.youtube.com/goast2004
http://www.myspace.com/Antonio
Beppe Grillo
--------oooo0oooo--------
MISTERI ITALIANI
tibereide
Paolo Franceschetti
disinformazione
misteri d'Italia
agente segreto g.71
Fabio piselli
--------oooo0oooo--------
SITI ISTITUZIONALI
senato
camera dei deputati
consiglio dei ministri
ministero affari esteri
ministero dell'interno
ministero dei trasporti
ministero grazia e giustizia
ministero della salute
ministero della difesa
ministero del tesoro
ministero dello sviluppo economico
ministero delle finanze
ministero del lavoro, salute, politiche sociali
minstero dell'ambiente
ministero dei beni culturali
ministero della pubblica istruzione
ministero politiche agricole
Ministero per il commercio estero
Ministero dell'Università e delle ricerche
Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione
istituo poligrafico dello Stato
istituto superiore sanità
a.i.p.a.
c.n.r.
istat
consiglio di Stato
--------oooo0oooo--------
GIORNALI
ansa
effedieffe
il sole 24 ore
il giornale
il sardegna
zeusnews
il foglio
la Stampa
il riformista
  cerca

  In classifica

classifica

 


 

 

 

 

   

Utilità ed accessori

Ricerca codici C.A.P.
Autocertificazioni on-line
Caselle E-Mail gratis
La Patente a Punti
Calendario perpetuo
Ora esatta e Fusi orario
Prefissi Italiani  » Esteri

Calcolatrice»

Scientifica

Strumenti Economici e   Fiscali

Calcolo Codice Fiscale
Converti le Valute
Rate Mutuo e Prestiti

Calcolo Interessi Legali

Salute e Benessere

Le Diete gratuite
Valutazione del Peso
Calorie degli Alimenti
Piramide Alimentare
Composizione Alimenti
Calorie  » Nello Sport

Frutta di Stagione»Verdura

Strumenti Curiosità e Svago

Quoziente Intellettivo
Affinità di Coppia»Astrale
Esistenza precedente
Lettura della Mano
Calcolo dei Bioritmi
Num. Lotto»Num. Fortunato
 

    Strumenti utili

Traduci on-line
Parole scrittura
anonimi in internet
sms gratis
Software per PC
Quotidiani lettura
 

 


 

 

ENTI  GOVERNATIVI E  PREVIDENZIALI



Homepage

 

 

 A.N.A.V.A.F.A.F.

ASS. NAZ. ITALIANA ASSISTENZA VITTIME ARRUOLATE NELLE FORZE ARMATE E FAMIGLIE DEI CADUTI

Responsabile locale

Avv. Antonio Siffu 

 

  

SUL FILO DEL DIRITTO

 Normattiva Il portale della legge vigente

logo del sito

HandyLex.org

Kataweb, Soluzioni quotidiane

dalla tua parte

 

 M O D U L I


 PATENTE  


AmbienteDiritto.it


 

 

 

ASSOCIAZIONI DIFESA DEI CITTADINI

 

DANNO MEDICO 

 

CINOFILIA addestramento ed educazione comportamentale

Pitbull

 

meinstaff Siria

 

 

 

 Registra il tuo sito nei motori di ricerca 

 

 

  

 


 

Diario | news | sicurezza | Cani | politica | sport | musica | annunci | diritto e diritti | Sanità e salute | curiosità | segnalazioni | Computer e internet | militarpolice | lavoro | L'automobilista | Commercio e P.S. | ELENCO ALFABETICO POST |
 
Diario
1visite.

27 febbraio 2008

DE MAGISTRIS E CORDOVA - L'OMBRA DELLA MASSONERIA

 

Nel 1992, durante il governo Amato, l’allora Procuratore della Repubblica di Palmi, Agostino Cordova, seguiva un’inchiesta delicatissima sui rapporti tra massoneria, n’dragheta calabrese e politica. L’inchiesta fu lunga e congrua e fece emergere l’intreccio fra massoneria, politica e mafia calabrese. Ovviamente l’inchiesta fu trasferita a Roma, ove si presume lì restino a stagnare . In alcuni ambienti infatti si dice che se un’inchiesta deve essere ammorbidita, se non insabbiata, deve essere spostata nella capitale, Sara cosi!!??

Il 27 marzo del 2007 un'altro magistrato , Luigi De Magistris, avvia un’inchiesta che avvolge, come l’inchiesta di Cordova, mafia, n’dragheta, camorra, politica , finanza e massoneria. E’ facile capire che quando si parla di massoneria si fa capo a persone che ricoprono cariche di primo piano nell’ampio teatro Istituzionale e non, della vita Italiana. Nell’inchiesta denominata “Why Not” vengono coinvolti magistrati, Generali della guardia di Finanza, affaristi, esponenti dei servizi segreti e Massoni, oltre a Romano Prodi e Clemente Mastella.

La vicenda , recentemente dibattuta anche in varie trasmissioni, è stata messa a tacere, come!?? Beh.. nel solito identico modo, trasmettendo tutto alla Procura di Roma. Lo stesso De Magistris, senza entrare nel merito, si sfoga dicendo che è stata adottata la classica e raffinata “strategia della tensione”che, sebbene datata, è pur sempre efficcace.

Il susseguirsi di notizie, spesso fuorvianti da parte di alcuni organi di stampa e delle stesse persone coinvolte, hanno determinato nell’opinione pubblica una certa confusione, riuscendo a spostare il problema su altri binari. Tutt’oggi De Magistris è stato pesantemente sanzionato dal C.S.M. , qualcuno aveva dei dubbi in merito? Molti attendono gli ulteriori sviluppi ed una risposta sulla vicenda.

Dire che è la solita storia all’Italiana sarebbe ripetitivo e retorico, ma come sempre si cerca di attirare l'attenzione sul fuoco e non su cosa esso cuocia.

 

Per approfondimenti:

Facciamo chiarezza sulla massoneria
31/12/07 Paolo Franceschetti -
La prima caratteristica dell'Ordine è il segreto, ed è inviolabile. Non la si
conosce, e nemmeno i massoni...
 

I canali della ricchezza massonica
18/1/08 Ferruccio Pinotti - I primi passi dell'Italia unita sono guidati da un Parlamento di massoni: Crispi, Depretis, Zanardelli erano F.lli del 33° grado...

Massoneria, politica e criminalità...
12/12/07 Paolo Franceschetti -
L'inchiesta portata avanti da De Magistris probabilmente tocca quello che a nostro parere è il problema più grosso del nostro stato...


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. massoneria

permalink | inviato da geronimo il 27/2/2008 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

24 febbraio 2008

I FARMACI E GLI INTERESSI NON PALESATI

 

Si dice che l’importanza dell’effetto curativo deve essere rilevato dal principio attivo e non dalla marca del prodotto farmaceutico, ma sappiamo tutti che non è così. Il costo finale di un farmaco di marca comprende nel suo computo finale solo un 10 % di spesa dovuta alla ricerca ed il 30 % circa invece dovuta alla pubblicizzazione del prodotto. E’ ovvio che gli interessi e le collusioni che spesso assurgono fra le case farmaceutiche ed alcune corporazioni appaiono ormai scontate, preoccupa maggiormente la possibile collusione delle istituzioni che dovrebbero salvaguardare la salute pubblica (FDA, AIFA, EMEA, ecc.).

L’Aulin per esempio, è stato ritirato dal mercato irlandese dall’Agenzia del Farmaco perché ha provocato insufficienze epatiche così gravi da dover ricorrere al trapianto del fegato in diversi pazienti.

Il principio chimico Nimesulide (presente nei farmaci: Aulin, Algimesil, Antalgo, Areuma, Dimesul, Domes, Efridol, Eudolene, Fansulide, Flolid, Isodol, Ledolid, Ledoren, Nerelid, Nide, Nimenol, Nims, Noxalide, Resulin, Solving, Sulidamor, Fansidol, Sulide, Idealid, Delfos, Domes, Noalgos, Algolider, Aulin, Fansidol, Mesulid, Nimesil, Remov, Migraless, Edemax, Mesulid Fast, Nimedex e in molti farmaci generici) è stato ritirato anche in Finlandia e in Spagna nel 2002 perché pericoloso per la salute.

L’antidiabetico Avandia (Avandamet, Avaglim) della britannica GlaxoSmithKline (Gsk), a base di Rosiglitazone, aumenta del 43% il rischio di attacchi cardiovascolari e del 64% la mortalità associata a questi eventi! La denuncia arriva direttamente dal New England Journal of Medicine, cioè dalla più prestigiosa rivista medica britannica. 
La Food and Drug Administration statunitense (organizzazione governativa nella mani delle lobbies del farmaco) l' ha invece autorizzato fin dal 1999 ed è usato da oltre 60 milioni di persone nel mondo. Un mercato enorme che raggiunge la cifra di 2,2 miliardi di dollari ogni anno e solo negli Stati Uniti! Poi magari, la stessa Food And Drug Administration denuncia anomalie in prodotti nutrizionali come “Herbalife”, che vengono usati efficacemente da milioni di persone in tutto il mondo. A questo punto bisognerebbe veramente chiedersi se dietro tutto ciò vi siano le mani delle multinazionali, concorrenti o meno, che condizionano le decisioni!

Strategia occulta delle lobbies del farmaco
26/5/07 Marcello Pamio - Ogni tanto un farmaco usato da milioni di persone viene ritirato dal mercato perché provoca gravi danni all'organismo. Ogni tanto un farmaco viene...

Farmaci killer e killer videoprogrammati
21/2/08 Marcello Pamio - La vita di oltre 22.000 americani avrebbe potuto essere salvata se il governo e la FDA avesse ordinato il ritiro del Trasylol della Bayer. Nulla di strano, basta ricordare il caso Vioxx...

 

 

17 febbraio 2008

PRESCRIZIONI CONTRAVVENZIONI

 

Multe, dal 1° gennaio 2008 scatta la prescrizione biennale

Le norme contenute nel comma 153 dell'articolo 1 della finanziaria, che entreranno in vigore il 1° gennaio 2008,  prevedono che "A decorrere dal 1º gennaio 2008 gli agenti della riscossione non possono svolgere attività finalizzate al recupero di somme, di spettanza comunale, iscritte in ruoli relativi a sanzioni amministrative per violazioni del codice della strada per i quali, alla data dell'acquisizione di cui al comma 7, la cartella di pagamento non era stata notificata entro due anni dalla consegna del ruolo". La messa a ruolo per le infrazioni stradali scatta se il mancato pagamento non avviene entro il termine di 60 giorni successivi dalla consegna della cartella di pagamento,


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. multa

permalink | inviato da geronimo il 17/2/2008 alle 20:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 febbraio 2008

CELLULARI RUBATI - CODICE IMEI

 



Dal 1° luglio esiste un database unico ( prima veniva bloccato già da alcuni gestori) per tutti i gestori di telefonia mobile, è quindi possibile bloccare tramite codice IMEI un cellulare rubato. Il codice IMEI , viene trasmesso dal gestore della scheda telefonica in utilizzo, all’accensione del cellulare e all’inizio di ogni telefonata, pertanto, se il codice IMEI viene inserito nel data base unico, come risultante “bloccato” il telefonino in Italia non potrà essere utilizzato.
Il codice IMEI può essere rilevato dalla scatola in cui si trova il cellulare, oppure leggibile all’interno del cellulare, sotto alloggiamento della batteria od anche direttamente dal cellulare digitando sulla tastiera *#06#. Se comunque il cellulare è stato rubato ed il proprietario non ha mai avuto la possibilità di registrare il codice IMEI, il gestore di telefonia cui appartiene la scheda in utilizzo, venendo a conoscenza di quattro numeri telefonici chiamati nell’ultimo mese dall’utente, può individuare il codice IMEI del cellulare. Ovviamente qualora il cellulare venga ritrovato dal proprietario può essere nuovamente riattivato.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cellulare

permalink | inviato da geronimo il 14/2/2008 alle 10:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

12 febbraio 2008

FOIBE - RICORRENZA

 




La legge n.92 del 2004 ha incluso nel calendario un'altra ricorrenza, che ricorda la tragedia delle foibe.

 

Il 10 febbraio di ogni anno sarà il "Giorno del ricordo" per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e dell'intera vicenda del confine orientale. Lo prevede la legge che fu approvata in via definitiva dal Senato il 16 marzo 2004. Sono previste per legge, iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. Queste iniziative sono inoltre indirizzate a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell'Istria, di Fiume e delle coste dalmate. La legge prevede anche un riconoscimento onorifico ai famigliari delle vittime delle foibe e agli scomparsi di quel periodo. "La Repubblica Italiana ricorda". Agli infoibati sono assimilati, a tutti gli effetti, gli scomparsi e quanti nello stesso periodo e nelle stesse zone, sono stati soppressi con fucilazione, massacro, annegamento, attentato.

 


 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. foibe

permalink | inviato da geronimo il 12/2/2008 alle 12:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

9 febbraio 2008

pitbull - addestramento ed equilibrio

 pitbull
            video

La stabilità mentale del cane è essenziale per approntare un certo tipo di addestramento, si consiglia perciò di acquistare i cuccioli presso allevamenti riconosciuti o quantomeno gestiti da persone di rinomata serietà e capacità. Le caratteristiche del cane sono essenziali affinché il tipo di addestramento approntato, sia esso da difesa, guardia, agilità, ricerca droga, etcc.., raggiunga risultati apprezzabili. Il proprietario che educa il proprio cane non deve  dimenticare che nel rapportarsi con esso deve essere chiaro e risoluto nell'impartire i comandi, specialmente se si interagisce con un cane forte "dominante". Nella famiglia è importante stabilire i ruoli e far capire al cane quale sia la sua posizione nella scala  gerarchica , che lui stesso riconosce.Geronimo


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. addestramento

permalink | inviato da geronimo il 9/2/2008 alle 23:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

4 febbraio 2008

La Fede nel Dio cristiano e la teoria della scommessa.

 

Carissimo Geronimo, e carissimi amici di Geronimo,
approfitto dello stimolo dell'amico Sergio del 1° febbraio , che ringrazio per aver contribuito al dibattito, sulla c.d. "teoria della scommessa" (o pari nella lingua del filosofo), cui avevo accennato riprendendola dal filosofo Pascal, per fornire qualche chiarimento su un importante momento dell'apologetica cristiana, nel caso specifico rappresentata da Blaise Pascal (Blaise Pascal (Clermont-Ferrand, Puy-de-Dôme19 giugno 1623Parigi19 agosto 1662) è stato un matematico, fisico, filosofo e religioso francese.).
 
Da Wikipedia, riporto la sintesi della famosa teoria, che certamente non è esaustiva del "perchè" credere, ma che , in ogni caso, aiuta a porsi importanti domande e tentare di darsi qualche risposta, così, senza enormi pretese, nella speranza di aiutare ciascuno a riflettere .
 
 
La teoria della scommessa.Pascal afferma che bisogna, dopotutto, "scommettere" sull'esistenza di Dio. Bisogna, cioè, decidere di vivere come se Dio ci fosse o come se Dio non ci fosse; non si può non scegliere, poiché il non scegliere è già una scelta. In realtà, come dice il commentatore pascaliano Jacques Chevalier, la scommessa è meno banale e superficiale di quanto sembri: infatti, egli dice:
 
La scommessa di Pascal è un assunto del filosofo e scienziato cristiano Blaise Pascal, che riprende un noto argomento sull'esistenza di Dio usato dagli scrittori patristici per convincere i pagani e gli atei a convertirsi al Cristianesimo, sia pure ristrutturato con una retorica efficace e con strutture di ragionamento moderne: il "se ..., allora ..." tipico della scienza che è un sapere ipotetico ed un formato tabellare, quasi statistico, che esplora ogni possibilità (casi favorevoli e sfavorevoli).

Rientra infine nell'apologia del Cristianesimo operata da Pascal nella struttura de "I Pensieri" ("Les Pensées").

Il ragionamento di Pascal è che conviene credere a Dio perché:

  1. se Dio esiste, si ottiene la salvezza;
  2. se ci sbagliamo, si è vissuto un'esistenza lieta rispetto alla consapevolezza di finire in polvere.

Pascal afferma la superiorità della fede in virtù del fatto che essa è in grado di portarci alla eternità, che è infinitamente superiore ai piaceri effimeri, materiali e finiti di cui è possibile godere sulla terra, e che dunque, concludendosi in dispiacere, non sono considerabili come veri piaceri.

Il ragionamento, sottile, anticipa quella che sarà la teoria dell'utilità in matematica, e se vogliamo, la teoria dei giochi.

La "scommessa" è stata commentata da diversi studiosi, tra i quali alcuni l'hanno definita una "mostruosità logica", "bassa e puerile" e "cinicamente utilitaria" (tra questi Voltaire e Diderot); altri le hanno attribuito un valore apologetico secondario (Calvet e Brunschvicg), mentre invece i principali e più accreditati commentatori pascaliani (Jacques Chevalier, Valensin, Brunet, Lachelier) gli hanno attribuito un notevole valore apologetico.

Infatti, come essi sostengono, la scommessa è meno bassa e puerile di quanto sembri: come Pascal stesso spiega, lo "scommettere" sull'esistenza di Dio non significa arrischiarsi in una cosa incerta (come succede in una qualsiasi scommessa), in quanto la "posta" in palio non è una quantità e una qualità numerabile (e dunque finita), bensí una quantità e una qualità innumerabile e infinita (cioè l'eternità e la beatitudine), che rendono la scommessa non già più "scommessa", ma certezza della vittoria (e quindi vittoria stessa). In altre parole, scommettendo per l'infinito (ma solo per l'infinito) si ha la certezza di vincere.

Dunque, la "scommessa" sull'esistenza di Dio, per Pascal, non è una scelta, ma una necessità, tanto più che già lo scommettere in sé è necessario, poiché il non voler scegliere è già una scelta. Come egli stesso dice:

  « [...] Ma qui c'è proprio una vita infinita infinitamente felice da guadagnare, una probabilità di vincita contro un numero finito di probabilità di perdita, e quello che voi mettete in gioco è finito. Questo toglie ogni incertezza; [...] »
 
(Blaise Pascal, "I Pensieri", 233)

E inoltre dice:

  « [...] E cosí, la nostra offerta possiede una forza infinita, quando c'è da arrischiare il finito in un gioco in cui sono uguali le probabilità di perdita e di guadagno, e c'è un infinito da guadagnare. [...] »
 
(Blaise Pascal, "I Pensieri", 233)

Tale sua spiegazione è dunque in linea con l'interpretazione che attribuisce alla "scommessa" un notevole valore apologetico, in quanto non è un semplice sillogismo (che sarebbe privo di valore intellettuale), ma è la "celebrazione" della ragione che di fronte all'infinito s'arrende, ma sempre secondo ragione.

Non sarebbero dunque sostenibili le critiche alla "scommessa", sia perché Pascal stesso critica ogni prova metafisica dell'esistenza di Dio (da quella di Sant'Anselmo d'Aosta a quella di Cartesio), tacciandole come inutili di fronte all'incredulità dell'ateo, sia perché critica anche la ragione fine a sé stessa, e dunque i procedimenti logici che non avrebbero alcun valore persuasivo. ---------

Un caro saluto .

  « [...] Valutiamo questi due casi: se vincete, vincete tutto, se perdete non perdete nulla. Scommettete, dunque, che Dio esiste, senza esitare.[...] »
 
(Blaise Pascal, Pensieri, 233)

Ovvero, "scommettendo" che Dio non esiste, non si vince nulla, ma si perde tutto (cioè il bene finito); al contrario, "scommettendo" che Dio esiste si vince tutto (cioè la beatitudine eterna ed infinita) e non si perde nulla; ed il fatto che la scommessa a favore di Dio è totalmente ed infinitamente propizia e vantaggiosa a coloro che la compiono, ciò significa che è fondata, e diventa dunque la scommessa stessa una "prova" di tale esistenza divina, e dunque la "vittoria" della scommessa è nella scommessa stessa, che in tal modo non è più scommessa, ma è già vittoria certa.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. religione

permalink | inviato da geronimo il 4/2/2008 alle 20:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

1 febbraio 2008

EQUITALIA - RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 Equitalia: le cartelle senza il responsabile procedimento non sono nulle

Per Equitalia la mancata indicazione del responsabile del procedimento sulla cartella esattoriale e' una mera irregolarita' che non ne determina la nullita'. La societa', che recupera i crediti dell'Erario per conto dell'Agenzia delle entrate, ha cosi' reagito alla sentenza della Corte costituzionale del novembre 2007 che dichiarava illegittime le cartelle che non riportavano il nome del responsabile del procedimento.
Evidentemente d'ora in poi si dovranno sollevare eccezioni sulla costituzionalità della norma all'equitalia e non innanzi la Corte Costituzionale.




permalink | inviato da geronimo il 1/2/2008 alle 13:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 febbraio 2008

GUIDA IN STATO DI EBREZZA

 Guida in stato di ebrezza: non e' reato rifiutarsi di fare l'alcol test

Chi rifiuta l'alcol test non e' sottoposto a procedimenti penali. Lo dice la Cassazione con sentenza 43405 del 23 novembre 2007. E' praticamente una conferma delle nuove norme entrate in vigore da Agosto 2007, per le quali c'era stata molta polemica. Le sanzioni, quindi, sono quelle gia' previste dal dl 117/07: sanzione, sospensione patente, fermo del veicolo.




permalink | inviato da geronimo il 1/2/2008 alle 13:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 febbraio 2008

DIRITTO DI AUTORE

 Diritti d'autore: libera la divulgazione per usi didattici

Sulla Gazzetta Ufficiale e' stata pubblicata la legge 2/2008 in materia di diritto d'autore, che consente la libera pubblicazione su Internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso scientifico o didattico e solo se non a scopo di lucro. Un decreto del ministero dei Beni Culturali dovra' stabilire la definizione dei "limiti all'uso didattico o scientifico".




permalink | inviato da geronimo il 1/2/2008 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

1 febbraio 2008

CONTRAVVENZIONI - RICORSO AL PREFETTO

 Multe: il comune non puo' opporsi in tribunale se il prefetto accoglie il ricorso

Il giudice di pace di Lodi con la decisione del 16 novembre 2007 ribadisce: i comuni non possono opporsi al giudice ordinario contro le ordinanze del prefetto che annullano le multe. In pratica viene confermato cio' che gia' la Cassazione aveva stabilito nel 2005 (sentenza 3038/2005), ovvero che ai sensi dell'art.22 della legge 689/81 -e dell'art.205 del c.d.s.- il ricorso contro il provvedimento del prefetto e' possibile solo in caso in cui lo stesso confermi la multa, non nel caso in cui la multa sia stata annullata.




permalink | inviato da geronimo il 1/2/2008 alle 13:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
gennaio        marzo