.
Annunci online

 
GERONIMO 
PENSIERI E SERVIZI
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  FORUM
forum dei militari
--------oooo0oooo--------
BLOG
http://blog.solignani.it/
worldtv.com/geronimo/
http://it.youtube.com/goast2004
http://www.myspace.com/Antonio
Beppe Grillo
--------oooo0oooo--------
MISTERI ITALIANI
tibereide
Paolo Franceschetti
disinformazione
misteri d'Italia
agente segreto g.71
Fabio piselli
--------oooo0oooo--------
SITI ISTITUZIONALI
senato
camera dei deputati
consiglio dei ministri
ministero affari esteri
ministero dell'interno
ministero dei trasporti
ministero grazia e giustizia
ministero della salute
ministero della difesa
ministero del tesoro
ministero dello sviluppo economico
ministero delle finanze
ministero del lavoro, salute, politiche sociali
minstero dell'ambiente
ministero dei beni culturali
ministero della pubblica istruzione
ministero politiche agricole
Ministero per il commercio estero
Ministero dell'Università e delle ricerche
Ministero per la pubblica amministrazione e l'innovazione
istituo poligrafico dello Stato
istituto superiore sanità
a.i.p.a.
c.n.r.
istat
consiglio di Stato
--------oooo0oooo--------
GIORNALI
ansa
effedieffe
il sole 24 ore
il giornale
il sardegna
zeusnews
il foglio
la Stampa
il riformista
  cerca

  In classifica

classifica

 


 

 

 

 

   

Utilità ed accessori

Ricerca codici C.A.P.
Autocertificazioni on-line
Caselle E-Mail gratis
La Patente a Punti
Calendario perpetuo
Ora esatta e Fusi orario
Prefissi Italiani  » Esteri

Calcolatrice»

Scientifica

Strumenti Economici e   Fiscali

Calcolo Codice Fiscale
Converti le Valute
Rate Mutuo e Prestiti

Calcolo Interessi Legali

Salute e Benessere

Le Diete gratuite
Valutazione del Peso
Calorie degli Alimenti
Piramide Alimentare
Composizione Alimenti
Calorie  » Nello Sport

Frutta di Stagione»Verdura

Strumenti Curiosità e Svago

Quoziente Intellettivo
Affinità di Coppia»Astrale
Esistenza precedente
Lettura della Mano
Calcolo dei Bioritmi
Num. Lotto»Num. Fortunato
 

    Strumenti utili

Traduci on-line
Parole scrittura
anonimi in internet
sms gratis
Software per PC
Quotidiani lettura
 

 


 

 

ENTI  GOVERNATIVI E  PREVIDENZIALI



Homepage

 

 

 A.N.A.V.A.F.A.F.

ASS. NAZ. ITALIANA ASSISTENZA VITTIME ARRUOLATE NELLE FORZE ARMATE E FAMIGLIE DEI CADUTI

Responsabile locale

Avv. Antonio Siffu 

 

  

SUL FILO DEL DIRITTO

 Normattiva Il portale della legge vigente

logo del sito

HandyLex.org

Kataweb, Soluzioni quotidiane

dalla tua parte

 

 M O D U L I


 PATENTE  


AmbienteDiritto.it


 

 

 

ASSOCIAZIONI DIFESA DEI CITTADINI

 

DANNO MEDICO 

 

CINOFILIA addestramento ed educazione comportamentale

Pitbull

 

meinstaff Siria

 

 

 

 Registra il tuo sito nei motori di ricerca 

 

 

  

 


 

Diario | news | sicurezza | Cani | politica | sport | musica | annunci | diritto e diritti | Sanità e salute | curiosità | segnalazioni | Computer e internet | militarpolice | lavoro | L'automobilista | Commercio e P.S. | ELENCO ALFABETICO POST |
 
Diario
1visite.

28 novembre 2011

IL PD E L'ASINO DI BURIDANO

In questi giorni, dopo l’ incarico a Monti di formare un nuovo Governo, molti si sono chiesti perché il PD ed il PDL hanno rinunciato alle elezioni anticipate. Le risposte sono state molteplici ma, a mio parere,tutte sbagliate. La verità è purtroppo diversa da quella ufficiale e molto meno nobile. Per cominciare, Berlusconi si è dimesso non certo per amor di Patria ma per amor di censo, in quanto delle sorti dell’Italia non gliene frega nulla, poiché è stato indotto a lasciare dal crollo (-50%) delle azioni Mediaset in borsa e dal fatto che avrebbe perso le elezioni. Riguardo al PD, i motivi sono diversi, in caso di elezioni anticipate avrebbe dovuto allearsi con SEL ma,soprattutto, con l’IDV. Apriti cielo, i vertici del PD sono composti da radical-chic, frequentatori avidi di convegni in cui si parla del sesso degli angeli, di filologia romanza e di massimi sistemi a cui partecipano letterati, prelati e Bocconiani, non possono sporcarsi l’intelletto alleandosi con Di Pietro che, al massimo, frequenta la donna delle pulizie della Bocconi.
Bersani, Letta, Fioroni e Franceschini aspirano, dopo il Governo Monti, ad allearsi con il Terzo Polo per le prossime elezioni, ma si sbagliano di grosso perché (profetizzo) accadrà che, sparito Berlusconi, alle prossime elezioni il PDL, orfano della Lega, si coalizzerà con il Terzo Polo e, probabilmente, vincerà le elezioni.
Povero PD, farà la fine dell’asino di Buridano che, non riuscendo a scegliere tra due balle di fieno (IDV o Terzo Polo), morirà di fame.

Giuseppe Bassu


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. il pd e l'asino di buridano

permalink | inviato da geronimo il 28/11/2011 alle 13:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

22 novembre 2011

L'AVVOCATO DEVE CONSEGNARE GLI ATTI IN SUO POSSESSO

L’avvocato deve consegnare gli atti in suo possesso al cliente o al nuovo avvocato  di fiducia nominato da quest’ultimo, qualora gli venga revocato il mandato. In caso di inadempienza viola il dovere di lealtà e correttezza previsto dal codice deontologico, esponendosi così alla sanzione della censura.  Corte di Cassazione Sez Unite n. 24080 del 17 novembre 2011.

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. avvocato

permalink | inviato da geronimo il 22/11/2011 alle 16:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 novembre 2011

GOVERNO MONTI - ECCO COME ABBAGLIARE I CITTADINI


I politici non hanno avuto il coraggio di porre in essere le azioni che avrebbero potuti renderli impopolari agli occhi della gente, quindi, è stata demandata qualsiasi decisione, ai cosiddetti tecnici. Ma chi sono questi tecnici? Ovviamente persone colte, di uno certo spessore culturale ed etico, che sicuramente nulla hanno a che fare con i potentati, le lobby e gli ordini professionali, nulla a che vedere con la politica. Chi potrebbe  mai credere che un Ammiraglio della Marina, posto a capo del Ministero della Difesa , abbia occupato il proprio posto alla Nato senza alcuna decisione politica!? Chi potrebbe  mai nutrire il sospetto che il Magnifico rettore possa aver ricoperto il proprio ruolo senza alcun intervento politico? Chi mai potrebbe sospettare che chi ha avuto un ruolo di rilievo nel consiglio di amministrazione della Banca Unicredit, possa essere lì giunto senza alcun consenso politico? 

In una società come la nostra,  fondata esclusivamente sulla “meritocrazia”, sarebbe aberrante  nutrire sospetti sui tecnici che hanno ricoperto cariche di siffatta importanza!!!

Potremmo  essere comunque attratti dal fare considerazioni del tutto personali, ma tali resterebbero. Sicuramente non sono persone distanti dalle connessioni politiche e  scevre da condizionamenti. 

Orbene,ritenendo che sia necessario guardare ai fatti e non a ciò che gravita intorno ad una persona, sarebbe opportuno attendere lo sviluppo degli eventi,incominciare a capire quali siano le reali intenzioni ed in quale modo si ha l’intento di risanare il debito pubblico. Ma se il buon giorno si vede dal mattino, vedo un orizzonte uggioso e pieno di nuvole. Mario Monti è il Ministro tecnico che ha professato il suo coraggio e, come tale, da uomo coraggioso, ha incominciato la sua opera, annunciando la sua intenzione di colpire i poteri forti, quindi, ha incominciato ove nessuno avrebbe mai pensato, Pensioni di vecchiaia e Ici.

Non sono un economista nè una persona di spicco come i tecnici che ci governano,  pongo solo delle domande che qualsiasi cittadino probabilmente si porrebbe:”

Come mai non ha abolito le province mandando a casa tutti i politici che ivi ricoprono un incarico? Perché non ha iniziato rivedendo i vitalizi e le pensioni dei nostri politici e delle persone che in Italia ricoprono una carica amministrativa strutturalmente politicizzata?Perché non manda a  casa tutti i manager della ASL posti in quel posto dalla politica, lasciando solo quelli che nella propria ASL hanno i conti in attivo ed un servizio realmente funzionante? La Corte dei Conti ha detto che l’assunzione diretta del personale esternalizzato ridurrebbe notevolmente i costi, quindi, perché non fa assumere direttamente tutti gli esternalizzati dalle ASL, evitando di regalare dei soldi alle Cooperative con appalti Milionari?  

Sono solo alcuni esempi delle innumerevoli iniziative da intraprendere, perché non essendo un tecnico, potrei continuare all’infinito.  I veri tecnici, quelli che dovrebbero salvare il salvabile, allo stato, sono a corto di idee o di voglia di andare contro corrente.

Cambiano i denominatorii, ma il risultato con cambia.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. governo monti

permalink | inviato da geronimo il 19/11/2011 alle 12:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 novembre 2011

SPRECHI E RUBERIE

Il 9 ottobre 2006, il Sole 24 Ore, scriveva sui lauti guadagni dei vertici delle forze Armate e Polizia. Confermando che l’allora Governo del Cavaliere, decideva un “maxi-aumento in gran segreto da Berlusconi alla fine del suo governo”. “Poco prima delle ultime elezioni il governo Berlusconi – scriveva Marco Ludovico – come riconoscimento per i successi nella lotta al terrorismo, decide di aumentare la speciale indennità che fa parte della retribuzione del prefetto Gianni De Gennaro, portandola da 9 mila a 19 mila euro (lordi) mensili”. L’aumento veniva esteso ai massimi vertici militari e alle figure equiparate dalle norme, come il capo della Forestale.
Ma non finisce qui. Il capo della Polizia, in base alla legge, ottiene un secondo aumento, dello stesso importo, poiché gli spetta anche l’indennità di Direttore generale della Pubblica sicurezza: il decreto Berlusconi in questo caso porta la data del 6 aprile. Risultato finale: le retribuzioni dei responsabili della sicurezza nazionale raggiungono livelli impensabili, in qualche caso inimmaginabili nello Stato. Si passa ”dai 650 mila euro di DeGennaro ai 380 mila euro dei capi di Stato maggiore”.
Le Maserati, i grandi guadagni e compensi, il destino degli immobili abbandonati delle Forze Armate, i privilegi, per arrivare agli “scandali” verie propri, tra cui sprechi e inefficienze clamorose abbondano. Ora, si parla ditagli e sacrifici. Anche questa volta partiranno dal basso? Così, mancano i più elementari oggetti per le pratiche burocratiche come fogli, penne e stampanti oppure i semplici, ma vitali, servizi per il cittadino. In questo paese, possono mancare fotocopiatrici, penne, carta, anche il cibo, ma che nessuno si azzardi a toccare i privilegi dei vertici, al di là di quelli politici.

________________

..alla prossima!

pierino la peste

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sprechi e ruberie

permalink | inviato da geronimo il 19/11/2011 alle 11:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

19 novembre 2011

GENERALE DEI CARABINIERI "GANZER" - RIFLESSIONI

..sul sito de "il sole24ore" leggo:


Il Generale con la g minuscola Giampaolo Ganzer «non si è fatto scrupolo di accordarsi» con «pericolosissimi trafficanti» per raggiungere «gli obiettivi ai quali è spinto dalla sua smisurata ambizione». La sete di carriera avrebbe quindi reso l'attuale comandante del Raggruppamento operativo speciale dei carabinieri (Ros) capace «di commettere anche gravissimi reati». Usano queste parole i giudici di Milano nelle motivazioni della condanna a 14 anni inflitta lo scorso 12 luglio al comandante del Ros nel processo per presunte irregolarità nelle operazioni antidroga.

 

Impunità a pericolosissimi trafficanti

Secondo i giudici dell'ottava sezione penale diMilano, presieduta da Luigi Caiazzo, il generale (definito dalla «preoccupante personalità») «non ha minimamente esitato (...) a dar corso» ad operazioni antidroga «basate su un metodo di lavoro assolutamente contrario alla legge,ripromettendosi dalle stesse risultati d'immagine straordinari per se stesso e per il suo Reparto». Ganzer, sempre stando alle motivazioni di oltre 1.100 pagine, «non si è fatto scrupolo di accordarsi (...) con pericolosissimi trafficanti, ai quali ha dato la possibilità di vendere in Italia decine di chili di sostanze stupefacenti e ha loro garantito l'assoluta impunità». Il comandante dei Ros inoltre «ha tradito, per interesse personale, tutti i suoi doveri, e fra gli altri quello di rispettare e far rispettare le leggi dello Stato».
I giudici, il 12 luglio scorso, oltre a Ganzer, avevano condannato altre 13 persone - a pene variabili dai 18 anni in giù - tra cui anche il generale Mauro Obinu e altri ex sottufficiali dell'Arma. L'accusa aveva chiesto per Ganzer 27 anni di carcere, ma i giudici lo avevano assolto dall'accusa contestata dalla Procura di associazione per delinquere e lo avevano condannato per episodi singoli di traffico internazionale di stupefacenti.

Nel motivare la mancata concessione a Ganzer delle attenuanti generiche, il collegio scrive che le stesse attenuanti non possono essere riconosciute «non solo per l'estrema gravità dei fatti, avendo consentito che numerosi trafficanti (...) fossero messi in condizioni di vendere la droga in Italia con la collaborazione dei militari e intascarne i proventi, con la garanzia dell'assoluta impunità, ma anche per la preoccupante personalità dell'imputato, capace di commettere anche gravissimi reati».

........parliamo, naturalmente, del 2010.


Poi, apro il sito http://www.quirinale.it vado ad "onorificenze" e voilà, il signor Ganzer Giampaolo risulta insignito:

-27.12.1993 "Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana";

-27.12.1999 "Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana".

Leggo ancora, sempre sul sito, che:

Salve le disposizioni della legge penale, incorre nella perdita dell'onorificenza l'insignito che se ne renda indegno. La revoca è pronunciata con Decreto del Presidente della Repubblica,su proposta motivata del Presidente del Consiglio dei Ministri, sentito il Consiglio dell'Ordine.

 ...quindi,ergo, il Presidente del Consiglio dei Ministri, sentito il Consiglio dell'Ordine, dovrebbe..........;

...e se è vero che l'alto Ufficiale è tuttora in servizio, quest'ultimo è un'altro problema, senz'altro meno grave delle due Onorificenze.

Alla prossima.....

Pierino la peste


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ganzer

permalink | inviato da geronimo il 19/11/2011 alle 11:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 novembre 2011

INFORTUNIO IN ITINERE

L'infortuno in itinere non viene riconosciuto se esso si verifica a bordo del proprio mezzo, senza dimostrare che il suo uso è una necessità e non una scelta, poichè in tal caso si dovrebbero utilizzare i mezzi pubblici. Corte di Cassazione - Ordinanza n. 22759/2011 del 3 Novembre  2011 ·


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. infortunio in itinere

permalink | inviato da geronimo il 11/11/2011 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 novembre 2011

MANSIONI SUPERIORI - DIRITTO ALLE DIFFERENZE RETRIBUTIVE

Il lavoratore ha diritto alle differenze retributive, per mansioni superiori, pur in assenza di un diritto alla promozione. Così ha deciso la Corte di Cassazione,con sentenza n. 22438 del 27 ottobre 2011


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lavoro - mansioni superiori

permalink | inviato da geronimo il 7/11/2011 alle 14:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

6 novembre 2011

RISTRUTTURAZIONE DELLE FORZE DI POLIZIA

Inserisco integralmente la seguente riflessione, così come mi è pervenuta, sulla ristrutturazione delle forze di polizia. 
Non sarà sfuggito a chiunque giri semplicemente in auto di comprendere che qualcosa non va nella distribuzione delle forze di polizia sul territorio nazionale.
La sovrapposizione di stazioni dei carabinieri e commissariati di polizia, la ridondanza in città di mezzi e personale delle forze dipolizia in aree ad alta visibilità (vedi piazza Duomo a Milano) conconseguente mancanza di personale in altre aree di minor impatto visivo (perchè tanto di quel personale si dispone), la possibilitàdi essere fermati a pochi chilometri di distanza da due pattuglie di organi di polizia diversi, mentre altri itinerari sono completamente privi di controllo, sono solo alcuni dei casi più evidenti.
In termini economici dovremmo quindi chiederci perché lo Stato dovrebbe pagare per tenere due presidi fissi sul territorio, Stazione dei CC e Commissariato di Polizia, magari anche con orario ridotto, per cui il cittadino deve citofonare o telefonare al 112 per ottenere l’aiuto di cui ha bisogno, e Comando Provinciale e Questura nei capoluoghi.
Stesso discorso va fatto per le autovetture di servizio, nonostante i vari escamotages per fare in modo che vi sia visibilità (è questo il vero problema) nelle aree commerciali o turistiche.
Non sarebbe più semplice rispolverare la vecchia proposta Cossiga ed assegnare ai CC determinati compiti in aree rurali ed alla polizia nelle aree cittadine? non è una novità; lo si applica da anni in Francia e Spagna, nazioni con strutture simili a quella italiana.
E cosa fa la GdF? quali sono i suoi compiti, oltre a ricoprire numerose aree grigie in cui non c’è chiarezza? a livello europeo gran parte dei compiti di controllo doganale, per non dire tutti, sono affidati alla agenzia delle dogane; e la legislazione europea sta sempre più dando incarichi proprio alle dogane e non alla struttura della GdF.
Quindi probabilmente ci deve essere una rivisitazione anche di questa struttura; che fine hanno fatto le vecchie proposte di smilitarizzazione e di reimpiego del personale in strutture tipo agenzia delle entrate e dogane?
Per non parlare delle polizie locali, realtà contro la quale è inutile chiudere gli occhi facendo finta che non  esistano e cercando di delegare loro il solo settore contravvenzionale o di circolazione stradale
Se poi ci rapportiamo ai settori di Comando e logistico-amministrativo, ilguazzabuglio è totale.
La struttura di polizia ha tre livelli, Ministero Interno, Questura e Commissariato;
Quella dei CC diversi, ma sicuramente Comando Generale, Interregionale, Legione,Comando Provinciale, Comando Intermedio e Stazione, e questo solo per quanto riguarda gli organi della struttura operante direttamente sul territorio nazionale con funzioni di polizia.
Ovviamente la struttura dei CC è un retaggio di quella militare ove ai vari gradi dovrebbero corrispondere diversi incarichi; ma la domanda che rifiutiamo di porci, è se tale struttura ha una sua validità.
Può un comandante Interregionale od un comandante di legione interferire negli affari di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria? 
Possono costoro stravolgere una situazione ordinativa perchè sul territorio vi sono delle variazioni di natura sociale o delinquenziale? o possono solo proporre? qual’è il costo di tali comandi,all'interno dei quali spesso si annoverano pletore di generali, come dimostrato da diverse inchieste tipo quella di un giornale nazionale che si interrogava sulla presenza di numerosi generali all'interno diun comando interregionale del nord?
L’organico che attualmente hanno i carabinieri è proporzionato alle esigenze?
Mi sovviene l’esempio di un qualsiasi negozio APPLE nel mondo, ove qualsiasi addetto è in condizioni di fare tutto attraverso un dispositivo informatico tipo cellulare che ha con sè; da dare informazioni al registrare un acquisto a dare spiegazioni tecniche.
Comparato con le penne di colori diversi con cui vengono trattate le bozze presso numerosi comandi di alto livello, laddove spesso bisogna riscrivere lettere e bozze perchè si interpreta l’italiano o le virgole in maniera diversa ( e magari non sempre esatta), non mi pare un grosso balzo in avanti.
Se poi arriviamo al settore logistico, cominciano i drammi; la polizia dispone di elicotteri diversi da quelli dei CC come diversi sono quelli della GdF, come diversi sono i mezzi per O.P. come diverse sono le autovetture, come diversi sono gli equipaggiamenti (basta guardare un qualsiasi filmato relativo agli OP recenti), per non parlare delle trasmissioni.
E nel settore amministrativo e logistico, non comprendo a distanza dianni perchè invece di specializzati tipo ragionieri, tecnici delle infrastrutture geometri, meccanici e così via, provenienti dal mondo civile ed impiegati quali civili assunti dal ministero dell’Interno per esigenze logistico amministrative, dobbiamo avere della gente in divisa con tutte le qualifiche previste dalle varie leggi per essere carabinieri o finanzieri a tutti gli effetti.
I costi affrontati dallo Stato, come le aspirazioni dei singoli, almeno all’origine, erano quelle di svolgere attività di contrasto alla criminalità e sicurezza al cittadino, nostro vero ed unico datore dilavoro
Se certi impieghi logistici possono essere validi per le FFAA tipo marina aeronautica ed esercito il cui compito è anche di operare all’estero in un regime di sicurezza e di poter essere autonomi nel caso di difesa di interessi nazionali, dov’è la valenza per chi si trova ad operare in un servizio sul territorio nazionale con funzioni dipolizia?
E qui subentrano i distinguo messi in atto dai vari enti od istituzioni per sostenere che nel proprio cortile va tutto bene, che la struttura è perfetta e sono gli altro a dover cambiare.
Cui prodest? la vecchia domanda dei romani ha un suo grosso valore.
Ognuno difende le proprie prerogative e cerca di non cambiare perchè il cambiamento comporta novità ed adeguamento, ristrutturazioni e perdita di conoscenze acquisite e di potere acquistato e percepito.
Ma quanto ci  costa? ed il risparmio non potrebbe essere impiegato per mantenere una forza di polizia integrata e con minor personale ma meglio distribuita sul territorio, con capacità tecnologiche e di nformatiche tali da contrastare fenomeni criminali nuovi ed in evoluzione, ma sopratutto meglio pagata?
Ogni comando,anche il più piccolo dovrebbe avere la possibilità di operare almeno con una pattuglia esterna per tutta la durata delle 24 ore,secondo il concetto dei cerchi integrati ormai in uso in tante parti del mondo, e di mantenere la presenza sul territorio, sempre.
Se un ente di polizia rappresenta lo Stato, come spesso diciamo, chiudere il comando significa che lo Stato chiude.
Ma anche qui spesso si assiste a spettacoli non edificanti in cui i dirigenti tentano di non accorpare o chiuder comandi svilendosi altrimenti il proprio ruolo nel comandare poche unità o strutture. Ecco perchè una gestione integrata del territorio, attraverso una ridistribuzione delle forze di polizia potrebbe ad una miglior sicurezza e a un maggior risparmio; il tutto sotto un unico Ministero, perché anche in questo caso si avrebbe una riduzione delle spese ed una miglior organizzazione dei servizi.
  1. Abolizione delle indennità pensionabili.
Sappiamo che per legge il Comandante Generale ed il Vicecomandante dei Carabinieri, il Capo della Polizia ed il Comandante Generale e Vicecomandante della GdF, percepiscono delle indennità relative all’incarico.
Vedi alriguardo
http://www.camera.it/_dati/leg16/lavori/schedela/apriTelecomando.asp?codice=16PDL0014870
ove nella proposta di legge del 2008 si parla espressamente delle indennità pensionabili attribuite ai vertici di forza armata, incluso il comandante generale dell’arma dei carabinieri ed il vicecomandante,chiedendo una estensione di parte di tali indennità ai gradi apicali delle FFAA.
Ovviamente tali indennità vengono percepite anche , come detto, dai vertici delle altre forze del comparto sicurezza.
Fra le numerose elucubrazioni delle proposte dei vari organismi di rappresentanza e similari, non ho trovato nulla che parli della necessità di cancellare tali indennità pensionabili.
Non comprendo,nè comprendevo, perchè una persona che non esplica più una determinata attribuzione debba ricevere un vitalizio per un incarico che non esplica più; come se non bastasse la pensione del grado vertice. 
Ma iprivilegi, si sa, sono difficili da toccare; not in my backyard.

         G.M.

    


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. forse di polizia

permalink | inviato da geronimo il 6/11/2011 alle 15:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

4 novembre 2011

PARCELLA DEL PROFESSIONISTA

 La parcella del professionista deve riportare il visto dell'Ordine di appartenenza, altrimenti, anche nel caso di richiesta di decreto ingiuntivo, il giudice può revocare il provvedimento , mancando le condizioni che legittimano l'emanazione. Così ha deciso La Corte di Cassazione con sentenza n. 226555 del 31 ottobre 2011.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. parcella

permalink | inviato da geronimo il 4/11/2011 alle 19:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

1 novembre 2011

TRASPARENZA AMMINISTRATIVA

Il termine per le pubbliche amministrazioni di inserire sul proprio sito istituzionale l’elenco dei documenti che l’istante ha l’onere di produrre a corredo della domanda, per ciascun procedimento,  è scaduto. L’obbligo della trasparenza amministrativa in siffatta procedura è stato introdotto dall’art. 6 del D.L. 70/2011, convertito in L. 106/2011, al fine di ridurre gli oneri informativi a carico dei cittadini. L’obbligo è escluso solo per atti la cui riproduzione è prevista da norme di legge o atti pubblicati sulla G.U.   La pubblica amministrazione, in caso di inadempienza, non può rigettare l’istanza a causa della mancata produzione di un atto, ma deve inviate l’istante a produrlo entro un certo termine. L’eventuale diniego non preceduto da tale invito è nullo.  Qualora le amministrazioni non abbiano adempiuto alla procedura imposta, la responsabilità ricade sui dirigenti responsabili.

 

 

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. trasparenza amm.va

permalink | inviato da geronimo il 1/11/2011 alle 10:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre        dicembre