Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

BOLLETTE ACQUA "ABBANOA"

 

 

Quasi tutti in questo periodo avranno ricevuto dal gestore della fornitura dell’acqua, il prospetto informativo del calcolo in “mc” e relativa bolletta facente riferimento ai consumi del primo semestre 2006.
Il gestore in questione “ABBANOA” S.P.A.” specifica nel primo allegato il dettaglio della bolletta e i relativi consumi con le voci a cui esse fanno riferimento, che per meglio capirci, riporto qui di seguito:

 

Corrispettivo – USO DOMESTICO E ASSIMILATI – 1 unità Euro 8,1822;
Consumi per fascia tariffaria a Euro 0,2652 per mc 35;
Consumi per fascia tariffaria a Euro 0,5835 per mc 35;
Consumi per fascia tariffaria a Euro 0,9548 per mc 9 ;
Consumi in eccedenza [ per mc 9 ] a Euro 0,9548 ;

 

Dopodichè, nel secondo allegato, vengono riportate le tariffe in vigore dall’01/01/2006 approvate dall’ATO Sardegna con D.A. n. 24 del 25/09/2006, che vengono suddivise in categorie di utenze e fasce di consumo. Per quanto ci riguarda, o meglio, riguarda la maggior parte dei consumatori, prendiamo ad esempio la categoria: ” USO DOMESTICO E ASSIMILATI che riporto qui di seguito: :

 

Ta da mc 0 a mc 70……………………………………………0,2652 Euro
Tb da mc 71 a mc 140…………………………………………. 0,5835 Euro
T1 da mc 140 a mc 200…………………………………………. 0,9548 Euro
T2 da mc 201 a mc 250…………………………………………. 1,3791 Euro
T3 oltre

 

Da quanto si legge emerge immediatamente l’anomalia di alcune voci e, sebbene non abbia capito a cosa corrisponda il primo corrispettivo che fa riferimento all’unità e quello dei consumi in eccedenza dei 9 mc, in quanto non ho meglio letto la normativa in questione e non voglio perdermi nei tecnicismi , su cui la maggior parte degli utenti fanno a meno di interrogarsi (erroneamente) , lascio esaminare i due dati sopra evidenziati che vengono immediatamente notati per la loro incongruenza e “lieve” difformità. Le voci , cioè, il consumo a Euro 0,2652 per mc 35 ( tariffa invece prevista per un consumo fino a 70 mc ) ed il consumo a Euro 0,5835 sempre per mc 35 ( tariffa invece prevista per un consumo che va dai 71 ai 140 mc) denotano un calcolo dissimile da quello previsto. A questo punto sorgono spontanee alcune domande:
E' così calcolato poichè trattasi di calcolo semestrale  e non annuale?
Se si tratta di fornitura del 2006 perchè si parla di acconto e non si addebita il reale consumo   atteso che i dati reali dovrebbero già essere il loro possesso?
Si tratta di un errore o di una distrazione?
Non ho ancora una risposta e lancio questo dubbio a chi una risposta in merito può dare nell'immediatezza.

 

... hanno insegnato a pensare male per poi avere la possibilità di ricredersi invece di pensare bene per poi accorgersi d'essere stati fregati. Geronimo.

 

Pubblicato il 4/1/2008 alle 11.30 nella rubrica diritto e diritti.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web