Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

MALATI E FARMACI - QUANTI INTERESSI

 

In Francia Da settimane Leclerc promette che i suoi negozi venderanno le medicine a un prezzo inferiore del 20-30% rispetto alle farmacie. Con l'aumento dei prezzi delle medicine, curare il raffreddore diventera' presto un lusso.
I farmacisti si rifiutano, in nome della sanita' pubblica e mettono in discussione il monopolio.

In Spagna intanto uno studio dell'Universita' di Granada mostra che il 6% dei pazienti deceduti in ospedale muore per gli effetti negativi dei farmaci. I medicinali usati abitualmente sono anche quelli che piu' spesso provocano reazioni contrarie; antinfiammatori non steroidei o antiaggreganti piastrinici, come l'acido acetilsalicilico, possono innescare reazioni negative quali emorragia digestiva o aritmie cardiache. Seconda conclusione: bisogna evitare di mescolare farmaci gastrolesivi come gli antinfiammatori, gli analgesici, gli antiaggreganti e i corticoidi, giacche' il 53% dei pazienti deceduti per reazione avversa ai farmaci aveva ricevuto un'associazione di queste sostanze.

Mentre in America un'indagine pubblicata il 16 aprile, Journal of the American Medical Association (JAMA) accusa la multinazionale farmaceutica Merck d'aver nascosto una serie di informazioni riguardanti i rischi mortali legati all'assunzione dell'antinfiammatorio Vioxx, quando veniva prescritto a persone affette dal morbo d'Alzheimer.

In Danimarca invece pare che uno studio di noti ricercatori dell'Universita' di Copenhagen abbia concluso che l'uso integrativo di vitamine non migliora la salute, ma puo' avere conseguenze negative e accrescere il rischio di morte prematura. E' il caso soprattutto della vitamina A (che si trova naturalmente in uova, fegato e pesci grassi). Una gigantesca analisi di 67 studi, compilata da noti ricercatori dell'Universita' di Copenhagen, conclude che la vitamina A, e anche la E (che si trova nell'olio vegetale, noci, nocciole), possono interferire nelle difese naturali dell'organismo.


 

 

 

Pubblicato il 1/5/2008 alle 11.42 nella rubrica Sanità e salute.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web