Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

ADDEBITO DELLA CONTESTAZIONE DISCIPLINARE

 

L’AZIENDA NON PUÒ GIUSTIFICARE IL RITARDO NELLA CONTESTAZIONE DI UN ADDEBITO DISCIPLINARE CON LA NECESSITÀ DI ATTENDERE ILRIENTRO DEL LAVORATORE DALLE FERIE
- Cass. 19 agosto 2003, n. 12141.
 
Il principio della immediatezza della contestazione disciplinare, ispirato al rispetto delle clausole generali di correttezza e buona fede che presiedono anche all’attuazione del rapporto di lavoro, non consente all’imprenditore di procrastinare la contestazione medesima, in modo da rendere difficile la difesa da parte del dipendente, da perpetuare lo stato di incertezza della prosecuzione del rapporto o da legittimare, per converso, la ragionevole presunzione dell’essere venuto meno l’interesse datoriale di recedere.

Pubblicato il 5/12/2009 alle 6.16 nella rubrica lavoro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web