Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

COLPA MEDICA

La Corte di Cassazione n. 17143/2012, nel decidere sui giudizi di risarcimento del danno causato dall'operato del medico curante, ha ritenuto che, la dimostrazione del nesso di causalità fra danno e danneggiato non deve essere un onere posto a carico del danneggiato. Nella sostanza, il danneggiato non è tenuto a dimostrare la colpa del medico, ma bensì deve essere quest'ultimo a dimostrare che l'insuccesso, rispetto a quanto concordato o ragionevolmente attendibile, è dipeso da causa a lui non imputabile.

Pubblicato il 26/3/2013 alle 15.42 nella rubrica Sanità e salute.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web