Blog: http://GERONIMO.ilcannocchiale.it

SICUREZZA E TUTELA DELLE PERSONE - DIFENDERSI E' UN DIRITTO?

 

                 Tommaso

I fatti di cronaca ormai si susseguono, ma quello che ancora rimane impresso nei ricordi degli Italiani è quello che ricorda il piccolo Tommaso e la sua cruenta fine. Il tema sulla sicurezza è sempre stato dibattuto dalle forze politiche, probabilmente è un argomento cui è difficile avere una visione unitaria. Si dibatte sulla modifica della legge riguardante la legittima difesa ove il governo con una riforma legislativa ha voluto dare una maggiore tutela sul diritto alla legittima difesa ma dall’altra parte ha ristretto la possibilità ad alcune fasce di cittadini di poter richiedere il porto d’arma per difesa personale.  
Si dirà che non c’è contraddittorietà nella presa di posizione del governo e, nello stesso tempo, l’altra parte politica afferma che così facendo, ponendo in essere una modifica al codice penale sulla legittima difesa, si ritornerà di  certo al far west. Io credo veramente che a volte ci si trovi di fronte a persone che non hanno cognizione di ciò che dicono e affermano in maniera demagogica. Ma abbiamo provato a chiedere ai cittadini cosa ne pensano??? Si può pensare per un momento che la maggior parte delle persone possano esprimere la possibilità di potersi difendere di fronte ad una reale o anche ipotetica minaccia all’interno del proprio domicilio o nelle aree pertinenti? Non ci si può continuare ad essere garantisti con chi entra nell’abitazione altrui con l’intento di rubare o peggio ancora di usare violenza sulle persone per i propri profitti. Penso che anche il garantismo abbia esasperato la gente, si vive ormai , in certe zone di Italia, con il senso di impotenza e con la consapevolezza di non essere liberi di passeggiare per le vie della propria città in determinate zone. Oggi si sopporta l’impunità dei delinquenti, a volte extracomunitari,  senza poter far nulla. Chi può si serve della tutela privata da parte di società private che all’uopo forniscono questo servizio, ma i cittadini per vivere una realtà più serena e non esasperata a chi devono rivolgersi??? Può sembrare una frase fatta e comunque ripetuta nel tempo, ma la realtà storica dimostra che effettivamente non si sa spesso chi realmente possa garantirci, in quanto consapevoli della debolezza della nostra giustizia, in subordine ad una legislazione che non garantisce pene certe e reali, sicuramente non confacenti a quelle che sono le punizioni terrene. Forse sarebbe il caso di attendere quelle divine, ma a questo punto potremmo rimandare a chi di competenza.
geronimo

 

 

Pubblicato il 30/4/2006 alle 23.13 nella rubrica sicurezza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web